domenica , 17 novembre 2019
Home / Articoli / Assegno unico per figlio

Assegno unico per figlio

Bologna, 26 ottobre 2019

AI PARLAMENTARI ELETTI
IN EMILIA -ROMAGNA

Oggetto: ASSEGNO UNICO PER FIGLIO

Gent.me/i Onorevoli Deputate e Deputati, Senatrici e Senatori,
nell’attuale contesto di forte denatalità e progressivo invecchiamento della popolazione, dalle conseguenze negative sempre crescenti sul fronte della crescita economica e di sostenibilità dell’attuale sistema di Welfare, il Forum delle Associazioni Familiari, raccogliendo le istanze delle famiglie, ha da tempo presentato la proposta dell’Assegno Unico per figlio.

È una misura che vorremmo possa essere inserita nella prossima Legge di stabilità: 250 euro per figlio, indipendente da reddito o ISEE e soprattutto dalla condizione lavorativa dei genitori, esattamente come avviene nel resto d’Europa.

La sua approvazione rappresenterebbe un punto di svolta rispetto alla situazione attuale, dove gli interventi a favore della natalità, quasi sempre spot e limitati sia nell’area di intervento sia nelle risorse disponibili, si sono dimostrati totalmente inefficaci, alla luce dei risultati che evidenziano un trend inarrestabile del continuo calo delle nuove nascite, che sta caratterizzando purtroppo anche il corrente anno.

Serve una misura forte, una misura di impatto. E serve soprattutto ora. Non l’anno prossimo, come ci siamo sentiti dire da più di dieci anni da tutti i vari governi che si sono succeduti, con i risultati che sono sotto i nostri occhi.

I figli, purtroppo non votano, e quindi non sono ‘elettoralmente’ appetibili, come possono essere altre categorie che in questi anni sono stati i principali beneficiari di tutte le manovre finanziarie degli ultimi dieci anni. Non a caso il Forum delle Associazioni Familiari propone il concetto di “1 Figlio, 1 Voto“, con cui i figli minori possano essere rappresentati elettoralmente dai genitori (figli dispari dalle madri, figli pari dai padri).

Prima che questo, ci auguriamo, possa diventare realtà, ora possiamo fare affidamento esclusivamente al buon senso dei nostri parlamentari che ci rappresentano. A tutti voi chiediamo quindi uno sforzo, bipartisan, che vada oltre l’ottica di breve termine, che spesso caratterizza l’attività della politica, per abbracciare una visione di medio e lungo periodo, come deve essere una politica di contrasto alla denatalità.

Per questo, come Forum delle Associazioni Familiari dell’Emilia-Romagna, chiediamo a voi, eletti nella nostra Regione, di rendervi protagonisti di un serio cambio di passo, promuovendo l’Assegno Unico per tutte le famiglie con figli nelle sedi opportune, affinché torni al centro delle decisioni politiche del Parlamento e venga inserito all’interno della Legge di Bilancio.

Non bastano misure estemporanee o bonus che hanno il sapore dell’assistenzialismo e della provvisorietà. L’anno della famiglia deve essere questo, perché l’Italia torni a crescere e perché il nostro Paese e le nostre famiglie possano avere un Futuro.

Restiamo a Vostra disposizione per qualsiasi chiarimento o necessità in merito a quanto sopra.
Certi della vostra attenzione, vi ringraziamo e salutiamo cordialmente.

Alfredo Caltabiano
Presidente
Forum delle Associazioni Familiari dell’Emilia-Romagna

scarica la lettera