martedì , 10 dicembre 2019
Home / Notizie dalle Associazioni / Il Forum ricorda Maria Adamo

Il Forum ricorda Maria Adamo

Maria Adamo in Faranda.
Donna di fede, attiva, concreta, amabile, dolce e forte. Madre e sposa affettuosissima e attentissima, è partita per il cielo, sabato 1° settembre 2018. Dal 31 maggio era rimasta nel sonno. Sposata con Franco il 28 agosto 1976. Così lascia scritto nella bella foto ricordo: “Lo abbiamo promesso il giorno delle nostre nozze: «Le grandi acque non potrebbero spegnere l’amore, né i fiumi sommergerlo» (Cantico dei Cantici 8,7). La morte non ha spento l’Amore. La Vergine di San Luca ha accompagnato il nostro ultimo cammino terreno”.

Nata nell’ottobre 1946, da anni era parte viva di Famiglie Nuove del Movimento dei Focolari, in cui ha testimoniato con amore delicato e di vera comunione, sapienza e cuore nelle diverse situazioni di difficoltà. Ha condiviso con tanti i suoi valori di fede, cultura umanistica, ricerca della bellezza e solidarietà fattiva.

Maria è presente fin dal 2002 nel Forum delle Associazioni Familiari dell’Emilia Romagna, come AS.IT.O.I (Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta).

Ecco quanto è stato letto al termine della S. Messa:

«Grazie, Maria, per la tua presenza attenta, puntuale, propositiva, concreta e sapienziale, nel Forum regionale delle Associazioni Familiari.
Un percorso insieme di tanti anni nel dialogo-confronto con le istituzioni regionali e locali, per rendere presenti le urgenze reali della famiglia che vive nel suo interno anche la disabilità, con dignità e con lo sguardo sempre rivolto alla speranza.
Grazie, Maria, perché hai saputo guardare ogni cosa, ogni aspetto, ogni proposta e ogni progetto, con grande ampiezza di vedute, con tenacia e con tanto senso pratico.
Grazie, Maria, perché ci sei sempre stata vicina, fianco a fianco, giorno dopo giorno, costantemente, dilatandoci il cuore, l’anima e le forze verso le vere urgenze, le reali necessità della famiglia.
La sola tua presenza era un richiamo forte alla Vita reale.
Il Forum Emilia-Romagna ti è infinitamente grato, insieme con il Forum Metropolitano di Bologna, e ti chiede di continuare a vegliare sul suo percorso umano, sociale e politico, affinché ogni aspetto della famiglia sia guardato, apprezzato, difeso con lungimiranza e con la Sapienza del Cuore, come ci hai insegnato tu in tutti questi anni. Contiamo sulla tua presenza! Con grandissimo affetto e infinita gratitudine».

Presso il Santuario di San Luca, grazie alla volontà del Vescovo Zuppi e del Rettore del Santuario stesso, si sono tenuti i funerali martedì 4 settembre in un clima di grande commozione e di gioiosa gratitudine per tutto ciò che ha saputo costruire e diffondere con la sua vita, la sua testimonianza e il suo amore quotidiano, verso le amatissime figlie Irene e Ilaria, verso il marito Franco, che le è stato costantemente a fianco, condividendo ogni aspetto della vita familiare, sociale, associativa e politica nel significato più profondo del termine, come amore per la propria gente, la propria città.